CORSO TRIENNALE DELLA RIPROGRAMMAZIONE BIOENERGETICA E TOCCO PRANICO

AMBITI E OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI - CORSO DI FORMAZIONE RICONOSCIUTO DALL'ASSOCOUNSELING

Il counseling bioenergetico è una professione multiforme che può essere esercitata in ambito privato, in setting individuali e/o di gruppo:
•    riprogrammazione di situazioni dello stress, sviluppo del potenziale creativo e della capacità di fitness, ristabilimento della omeostasi bioenergetica, riequilibrio del PNEI, sostegno nelle prestazioni di competizione;
•    allenamento allo sviluppo del problem solving attraverso tecniche di rilassamento e di riprogrammazione mentale; sviluppo della capacità empatica; allenamento all’autogestione della salute.
•    stimolo al reciproco sostegno nei gruppi di auto-aiuto.

A chi è aperto il corso di counseling
Al corso completo accedono richiedenti con titolo di laurea breve per accedere al ricnoscimento dell'AssCounseling. Coloro che intendono limitarsi al primo anno è sufficiente abbiano il titolo di scuola media superiore. Sociologi, insegnanti, formatori aziendali, psicologi, assistenti sociali, infermieri

MOTIVAZIONI DELL'OFFERTA FORMATIVA

Il corso ha come finalità quello di fornire ai partecipanti le basi teoriche, metodologiche e pratiche per raggiungere il traguardo di professionista nell'ambito del Counseling bioenergetico e di iscriversi in un elenco professionale ufficiale.

Obiettivi formativi e competenze
Il Counselor del tocco pranico e della riprogrammazione bioenergetica:
·  conosce e gestisce, nella relazione con il cliente, i fondamenti della comunicazione nel counseling: empatia, ascolto, mediazione, competenza esistenziale, competenza nell’uso dei procedimenti di pensiero, fattualità;
·   conosce ed applica nel setting la tecnica del tocco pranico e della lettura bioenergetica;
· favorisce, con la metodologia dell’indagine, sia bioenergetica che verbale, il lavoro del cliente nel definire i termini del problema presente e del programma operante che ne determina la strategia comportamentale;
·  definisce con il cliente l’obiettivo della consulenza;
·  sa interagire efficacemente con il cliente nell’uso delle diverse tecniche applicative: disegno, uso dei colori, sperimentazione della voce e dei suoni, rimedi floreali, rilassamenti;
·  sostiene il cliente durante i diversi passaggi di riprogrammazione sia attraverso la riconsiderazione dei comportamenti bioenergetici, della strategia e delle risorse usate nella singola situazione;
·  accompagna il cliente nella formulazione della nuova strategia e nella sua traduzione pratica.
 
 

ORIENTAMENTO TEORICO


Che cosa è il Counseling Bioenergetico
Il counseling bioenergetico è una professione dell’aiuto operata dal counselor professionale per lo sostegno e lo sviluppo dello slancio vitale del cliente, fondato sull’interazione con il suo campo, l'empatia, l’ascolto bioenergetico e verbale e delle tecniche specifiche. 
Muove dai problemi concreti della persona richiedente che ritiene di trovarsi in una situazione di problem solving.
Agisce come un intervento facilitatore da parte del counselor per una riprogrammazione bioenergetica della persona, attraverso apposite tecniche che l’aiutino a sviluppare ed innovare la propria energia vitale, ad intraprendere e a portare a compimento i cambiamenti richiesti dalla propria evoluzione personale.

La Riprogrammazione Bioenergetica®
La riprogrammazione bioenergetica è una metodologia di approccio alla persona, considerata come unità olistica dotata di slancio vitale e creatrice di campo, mentre persegue la realizzazione dei suoi obiettivi biologici, mentali e spirituali. 
L’intento della riprogrammazione bioenergetica è quello di offrire alla persona gli strumenti per avere consapevolezza e governare le proprie strategie programmate, innate e apprese, e per sviluppare le proprie potenzialità di cambiamento evolutivo.
Il modello su cui riprogrammazione bioenergetica si fonda è quello dell’antropologia evoluzionistica, considerata nei suoi aspetti di condivisione sociale e di competizione individuale, e dei bisogni che ne derivano, la cui soddisfazione è fonte di fitness positiva e la cui frustrazione è fonte di stress.

Il Tocco Pranico®
Il tocco pranico è una relazione significativa di sostegno da parte dell’operatore verso una persona richiedente, in cui avvengono interscambi di campo bioelettromagnetico e quantistico, interazioni simboliche, input verbali e non verbali rispondenti alla richiesta di una prestazione d’aiuto, e infine si instaurano benefici ed efficaci tracciati di campo emotivo e mentale.
Il tocco pranico è una metodologia, messa a punto dall’insegnante Mario Papadia, rifacendosi all’antica pratica di benessere attraverso il contatto di campo operato con le mani, senza alcuna manipolazione o pressione.

La Bioenergetica della Voce e dei Suoni
La tecnica della “libera espressione sonora e vocale” avviene attraverso il contatto spontaneamente espresso senza alcuna particolare competenza tecnica fra il corpo del cliente e gli strumenti musicali a disposizione, e attraverso lo stimolo all’esplorazione emozionale della propria voce, sotto la guida e la facilitazione del counselor. Essa agevola il consolidamento delle potenzialità di cambiamento del cliente.

La Bioenergetica dei Colori e del Disegno
Attraverso la tecnica della selezione dei colori e l’uso del disegno il cliente rappresenta in forma implicita e spesso al di là della consapevolezza la propria condizione attuale. Non è la connessione delle parole, ma dei segni e dei colori che svela al cliente, attraverso la facilitazione del counselor, l’interazione delle forze in campo nella sua persona e nelle sue circostanze e ad offrirgli le informazioni importanti per il processo di counseling sulle sue potenzialità ed energie evolutive.

La Bioenergetica dei Fiori
L’uso dei rimedi floreali di Edward Bach nella riprogrammazione bioenergetica ha lo scopo di introdurre nell’ambito del processo di counseling un supporto di grande volare simbolico per il cliente, considerato che egli lo porta con sé nel corso della giornata, ad esso si relazione come elemento rituale che gli crea ritmi di scadenza e memoria durante la giornata, e infine gli offre contenuti cognitivi attraverso cui riflette sul proprio processo evolutivo e perciò ne stimola il suo potenziale.

La Bioenergetica del Cammino e dell’Ascolto
Attraverso il camminare, il cliente applica una disciplina che ha il potere di porre in moto nel suo corpo una circolazione bioenergetica efficace nel determinare retroazioni positive e negative nel suo sistema neuro-endocrino, e nell’introdurre nel proprio bioritmo divagazioni di spazio e di tempo che favoriscono una forma di meditazione dinamica che opera come distacco. Inoltre questa tecnica può essere efficacemente arricchita da una opportuna scelta dell’ascolto di un audiolibro.

La Bioenergetica del Rilassamento e delle Riprogrammazioni Immaginative
È una tecnica autosuggestiva, preceduta da un opportuno rilassamento, con cui si intende creare nuove connessioni nel proprio sistema neuroendocrino, funzionali ad obiettivi desiderati, e quindi a introdurre variazioni significative nella propria mappa esistenziale.
 

METODOLOGIA DELLA FORMAZIONE

1 – E-LEARNING
www.universitalibera.it
Lo studio in e-learning si compie su piattaforma web. L’allievo ha a disposizione materiale scritto, audio e video, con il quale può autogestire la propria formazione fino acquisire le nozioni necessarie a compilare il test di passaggio da un Modulo all’altro.
Il passaggio da un Anno all’altro avviene attraverso un colloquio.

2 ‒ WEBINAR
www.universitalibera.it
La formazione tramite e-learning è supportata anche da periodici incontri nell’aula virtuale del webinar, in cui gli allievi potranno porre quesiti e chiedere approfondimenti. Su webinar saranno illustrati e presentati anche alcuni Moduli teorico-pratici.

3 – INCONTRI FRONTALI RESIDENZIALI
La didattica frontale si svolge nei Moduli di esercitazione all’esercizio professionale, nei Moduli di percorso individuale e di gruppo e di alcuni specifici Moduli teorici.

DIRETTORE DIDATTICO

Mario Papadia, counselor supervisore, counselor trainer, coach, psicologo, psicoterapeuta.

PROGRAMMA DIDATTICO


PRIMO ANNO
Modulo 1 / I fondamenti della bioenergia e il concetto di campo
Lezione 1 – Le visioni dell’energia nelle tradizioni antiche
Lezione 2 – L’energia nella letteratura
Lezione 3 – L’energia secondo la visione del filosofo Henri Bergson: lo slancio vitale
Lezione 4 – La visione scientifica delle energie e il concetto di campo

Modulo 2 / Il tocco pranico: tradizione, teorie, sperimentazioni
Lezione 1 – La tradizione dell'imposizione delle mani
Lezione 2 – Franz Anton Mesmer: un originale sperimentatore
Lezione 3 – La mano: evoluzione umana e neuroscienze
Lezione 4 – Studiosi e sperimentatori sulla pratica dell’imposizione delle mani

Modulo 3 / Il setting del tocco pranico 
Lezione 1 – Una teoria: il feedback bioenergetico-esistenziale
Lezione 2 – Trattamenti di tocco pranico
Lezione 3 – Il trattamento anti-stress

Modulo 4 / Nozioni di base
Lezione 1 – Fondamenti di etnomedicina
Lezione 2 – Istituzioni di fisiologia medica e fisiologia bioenergetica
Lezione 3 – Il sistema psico-neuro-endocrino-immunologico e l’omeostasi della vita

Modulo 5 / Antropologia bioenergetica taoista
Lezione 1 – Il concetto cosmologico di energia yin-yang e di movimento
Lezione 2 – I canali della rete bioenergetica somato-psichica
Lezione 3 – Applicazione nel tocco pranico

Modulo 6 / Il gruppo di tirocinio interno
Le esercitazioni in gruppo.
Il percorso individuale nel training autogeno.

SECONDO ANNO
Modulo 1 / Il tocco pranico e i suoi ambiti di applicazione
Lezione 1 – Nelle dipendenze dai comportamenti
Lezione 2 – Nel problem solving
Lezione 3 – Nello sviluppo del potenziale bioenergetico
Lezione 4 – Il tocco come coaching nell’ansia nelle prestazioni

Modulo 2 /Antropologia bioenergetica
Lezione 1 – I principi dell’evoluzionismo darwiniano
Lezione 2 – Antropologia evoluzionistica: gli scopi biologici
Lezione 3 – Gli stadi di sviluppo della programmazione bioenergetica individuale
Lezione 4 – L’interazione ambientale degli individui

Modulo 3 / La bioenergetica della voce libera
Lezione 1 – Il corpo strumento musicale naturale e la sua voce
Lezione 2 – Esercizi di espressione emozionale vocale e di armonizzazione di sé
Lezione 3 – Fondamenti fisiologici, neuroscientifici e culturale dell’espressione vocale

Modulo 4 / La bioenergetica del suono libero
Lezione 1 – La bioenergia della percussione e della manipolazione
Lezione 2 – La bioenergia del fiato
Lezione 3 – Istituzioni di neuroscienze della musicalità

Modulo 5 / La bioenergetica dei colori, del disegno e della visione
Lezione 1 – Fisiologia e antropologia dei colori
Lezione 2 – La tecnica del disegno: interpretazione e uso
Lezione 3 – Il test dei colori nel counseling della riprogrammazione

Modulo 6 / La bioenergetica dei fiori
Lezione 1 – Introduzione ai rimedi floreali di Edward Bach
Lezione 2 – La programmazione mentale secondo Edward Bach
Lezione 3 – Repertorio dei rimedi e ambiti del loro uso
Lezione 4 – I fiori di Bach nella riprogrammazione bioenergetica. I simboli

Modulo 7 / La bioenergetica del cammino e dell’ascolto
Lezione 1 – Fisiologia, antropologia e filosofia del camminare
Lezione 2 – L’ascolto nel cammino e l’audiolibro
Lezione 3 – Il camminare nella riprogrammazione bioenergetica

TERZO ANNO
Modulo 1 / La professione del counseling
Lezione 1 – La storia del counseling
Lezione 2 – L’identità del counseling
Lezione 3 – Principi del counseling
Lezione 4 – I diversi modelli di counseling

Modulo 2 /Il modello della Riprogrammazione
Lezione 1 – Il modello concettuale di programmazione e riprogrammazione
Lezione 2 – La triplice programmazione
Lezione 3 – Programmazione evolutiva individuale
Lezione 4 – Disagi nella programmazione

Modulo 3 / La Riprogrammazione nel setting del counseling
Lezione 1 – L’ascolto e le leggi della narrazione
Lezione 2 – Le procedure dell’investigazione. La definizione del problema
Lezione 3 – La definizione del programma operante e dell’obiettivo della consulenza
Lezione 4 – La deprogrammazione
Lezione 5 – La riprogrammazione: ristrutturazione dell’obiettivo, della strategia, delle risorse
Lezione 6 – Il gruppo di auto-aiuto

Modulo 4 / Il percorso, le esercitazioni, il tirocinio
Il percorso personale: individuale e di gruppo.
Le esercitazioni in simulate.
Il percorso di supervisione.
Il tirocinio

Modulo 5 / La bioenergetica delle programmazioni immaginative
Fondamenti delle tecniche mentali.
Esercitazioni di tecniche mentali e rilassamento.

Modulo 6 / Istituzioni di psicologia
Lezione 1 – Istituzioni di psicologia generale
Lezione 2 – Psicologia della personalità
Lezione 3 – Istituzioni di psicologia sociale
Lezione 4 – Neuroscienze e i sistemi del cervello
Lezione 5 – L’intelligenza emotiva

Modulo 7 / Istituzioni di psichiatria
Lezione 1 – Istituzioni di psichiatria secondo il DSM
Lezione 2 – Istituzioni di psichiatria evoluzionistica
Lezione 3 – La gestione dell'ansia nel modello della riprogrammazione

Acquisizione del titolo professionale
Al termine del corso l’allievo deve compilare una tesi concordata con un docente e sostenere un esame interno.
 
Il risultato positivo dell’esame dà diritto al titolo di Counselor della Riprogrammazione Bioenergetica e ad accedere all’esame di ammissione 
per il registro dell’ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE ASSOCOUNSELING


 

SEDE DEI CORSI

Casa La Salle, Via Aurelia 472, 00165 Roma - Metro linea A, Fermata Cornelia
Parcheggio interno - Possibilità di ospitalità per gli allievi fuori sede

COME CI SI ISCRIVE AL CORSO

Si accede al sito www.universitalibera.it, dove clicca sul menu E-Learning per chiedere le credenziali d’accesso; una volta entrati ci si iscrive al primo modulo e si attendono le istruzioni per il versamento della prima rata e la conferma dell’iscrizione. Una volta all’interno si seguono le istruzioni per la formazione.

Oppure si richiede la scheda di iscrizione, la si compila e si invia a: universitalibera1@gmail.com.

PIANO ECONOMICO
1200,00 euro annui, rateizzabili in 3 rate forfettarie.
Le quote di partecipazione sono onnicomprensive di tutto il programma (slide, file audio-video), eccettuati i testi obbligatori.

PRIMO INCONTRO FRONTALE DEL 2019

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019
orario: 10:00-18:00


 

Dove si svolge il Corso?

Via Tommaso Prelà 44, 00166 Roma

News in primo piano

  • Come abbiamo imparato a camminare?
    27 Giu 2019
  • Solvitur ambulando, camminando si risolve
    26 Giu 2019
  • Camminate meditative
    21 Giu 2019
  • Tornare a camminare grazie ad Hal
    20 Giu 2019
  • Ricordare camminando
    19 Giu 2019
  • Un appello degli scienziati per #ScienzaInParlamento
    29 Apr 2019

Libri