Menu
La Riprogrammazione bioenergetica

Il Metodo Papadia ha lo scopo di rendere l'imposizione delle mani una tecnica di riprogramm...

Leggi...
Il campo e l'ascolto del cervello

Nel momento in cui l'operatore del prana, affinato e libero da eccessi di soggettività e ...

Leggi...
Empatia pranica

L'adeguamento empatico consiste in una variazione dell’attività bioelettrica n...

Leggi...
Una relazione immunitaria

Il "tocco pranico" è uno dei molteplici comportamenti di solidarietà immunit...

Leggi...
Qualche input

L'imposizione delle mani non è un procedimento magico, ma solo e soltanto un fatto u...

Leggi...

Il Metodo Papadia nel Tocco Pranico

Pranoterapia psicosomatica / Tocco pranico sono marchi registrati ®

Il Metodo Papadia ha lo scopo di rendere l'imposizione delle mani una tecnica di riprogrammazione bioenergetica e di offrire una formazione che mira a far scoprire e rafforzare le personali qualità bioenergetiche del futuro operatore.

1) Il quadro di riferimento culturale della formazione:
• ricerca della verificabilità esperienziale e il rispetto dei protocolli sperimentali; 
• prospettiva anatomo-fisio-psicologica del modello evoluzionistico; 
• sistema psico-neuro-endocrino-immunologico; la bioenergetica tradizionale cinese; 
• considerazione psicosomatica dei fenomeni all’interno della pratica; 
• visione del tocco pranico come situazione relazionale fra operatore e richiedente.

2) Il lavoro pratico in aula: 
• riappropriarsi delle tecniche tradizionali dell'imposizione delle mani e apprenderne di nuove fondate sulla fisiologia della medicina occidentale e della bioenergetica tradizionale cinese,
• comprensione delle particolari tecniche, anche istintive, dell’operatore,
• la sperimentazione di interventi tramite tirocinio personalizzato per comprendere a fondo i meccanismi fisiologici, bioenergetici e psicologici di funzionamento del tocco pranico.

3) Il tirocinio dell'operatore:
• scoprire le proprie personali qualità bioenergetiche,
• affinarsi nel decodificare le proprie sensazioni e quelle del richiedente,
• rendere più professionali le proprie azioni istintive nel trattamento,
• attraverso tecniche di rilassamento ed esercizi di controllo mentale approfondire il proprio potenziale di campo e mettere in atto tecniche di carico e scarico,
• crescere come operatore della salute consapevole della corporeità.


RICHIEDI INFORMAZIONI

News in primo piano

  • Da mangiarselo... di baci!
    30 Nov 2017
  • I neonati per Picasso
    29 Nov 2017
  • La 'bambina del secolo'
    28 Nov 2017
  • Gli alcolici non suscitano tutti le stesse emozioni
    27 Nov 2017
  • Linguaggio e geni dello stress
    26 Nov 2017
  • Sopprimere i pensieri indesiderati
    25 Nov 2017

Corsi